Shuttleworth: «Ubuntu non mi soddisfa più. Lascerò il team.»

Lasciano di stucco le parole di Shuttleworth, colui che da circa 6 anni or sono è a capo del team Ubuntu. Una cosa del genere l’ho vista fare, recentemente, soltanto a Goblin (ricorderete la storia di Java e Oracle) anche se lì l’insoddisfazione personale c’entrava davvero poco. Invece per Mark no: «Ubuntu è un progetto che non sento più mio, so perfettamente di dovere ancora molto alla community eppure non riesco più ad andare avanti», queste le altre assurde parole di Mark apparse nel post-shock pubblicato stamattina (di cui troverete il link a fondo articolo).

But the best is yet to come: avrà Mark Shuttleworth trovato di già un altro impegno? La risposta, anche questa volta, è positiva ed appartiene ancora alle sue parole: «E’ per questo, team, amici, che posso purtroppo affermare che Ubuntu non mi soddisfa più. Lascerò il team, ed accetterò una delle proposte più interessanti che io abbia avuto: un impiego in Microsoft».

(…)
Continua la lettura di: Shuttleworth: «Ubuntu non mi soddisfa più. Lascerò il team.»


© malefika per Chimera Revo, 2011. |
Permalink |
Un commento |
Aggiungi su
del.icio.us

Post tags: , ,

Feed enhanced by Better Feed from Ozh

Leggi tutto…

The following two tabs change content below.
La Redazione di Alground è costituita da esperti in tutti i rami della tecnologia che garantiscono una copertura completa dei principali How To relativi al mondo digitale.

Articoli correlati

Sapphire Pure Mini: piccolo è bello?

Piccolo è bello? Questo slogan sembra più che adatto osservando le schede madri Mini-ITX, form factor che in un quadrato da 17 centimetri di lato riesce a raccogliere tutti i componenti fondamentali per il funzionamento di un sistema recente.

McAfee: 12% dei dati personali è pubblicato dagli ex arrabbiati

Uno dei maggiori pericoli per la sicurezza dei propri dati personali non sarebbe nè installato sul computer, nè in una

Etica hacker all’Hackmeeting 2010

E tredici. Si è aperto ieri e continuerà fino a domani, 4 luglio, l’Hackmeeting 2010, il raduno nazionale degli hacker,