21 luglio 2009 - Flash, Flash Microsoft, Recensioni Sicurezza App

Symbian: il trojan Sexy Space ci è sfuggito

Symbian, l’azienda produttrice di uno dei sistemi operativi per cellulari più diffusi al mondo, ha ammesso la diffusione di un virus trojan dal nome Sexy Space, malware che è riuscito a superare i classici controlli di sicurezza.

Il sistema operativo Symbian permette il download di numerosissime applicazioni per cellulare, programmi che vengono sviluppati e inviati all’azienda anche da diversi sviluppatori indipendenti. Gli autori del trojan Sexy Space hanno inviato alla Symbian un’applicazione infetta che ha dapprima superato i controlli antivirus automatici e che non è stata poi ricontrollata da personale tecnico umano, cosa che solitamente avviene. Per questo il trojan è stato disponibile per il download al pubblico fino a pochi giorni fa. 

Symbian, che sul suo sito ammette l’errore, spiega che l’azienda sta lavorando acremente per migliorare i sistemi di scansione, e per aumentare la qualità del controllo umano, cercando, al tempo stesso, di diminuire il tempo necessario perchè una applicazione mobile sia scansita e approvata da Symbian prima di essere scaricabile.

Rimozione – Il virus che può essere riconosciuto con diversi nomi

• Worm:SymbOS/Yxe.gen
• Worm:SymbOS/Yxe.A
• Worm:SymbOS/Yxe.B
• Worm:SymbOS/Yxe.C
• Worm:SymbOS/Yxe.D
all’utente basta disinstallare l’applicazione dal nome Sexy Space o Sexy View dall’elenco delle applicazioni.

The following two tabs change content below.
La Redazione di Alground è costituita da esperti in tutti i rami della tecnologia che garantiscono una copertura completa dei principali How To relativi al mondo digitale.

Articoli correlati

WordPress vulnerabilità in WP-RecentComments plugin

Segui @alextorre13 Una vulnerabilità è stata scoperta nel WP-RecentComments plugin per WordPress, che può essere sfruttata da malintenzionati per condurre

Pirateria informatica: 15 mesi di reclusione ad un cittadino britannico

Niente pirateria, siamo Inglesi! Il titolo del cult-movie del 1973 è in realtà un po' diverso, ma questo riadattato si

Shazam e la privacy. App onesta ma molti i permessi richiesti

Quante volte, per radio o in tv, capita di ascoltare una canzone e chiedersi quale sia il titolo, o l’autore

Kaspersky brevetta un antivirus di tipo hardware. (Tuttovolume)

Non c’è nulla da fare, se l’utente è sbadato, nessun programma antivirus, gratuito o commerciale, aggiornato o meno che sia,

Retrica, la recensione: due permessi di troppo, ma si risolve

Già presente sull’App Store da tempo, Retrica è ora scaricabile anche da Google Play per il sistema operativo Android. Si

Whatsapp: i problemi di privacy e l’acquisto di Facebook – Recensione

WhatsApp è sicuramente l’applicazione di messaggistica istantanea più nota e diffusa, con i suoi 450 milioni di utenti attivi al