WordPress FlAGallery GRAND Plugin vulnerabile

Janek Vind ha scoperto diverse vulnerabilità nel plugin per WordPress FlAGallery GRAND, che possono essere sfruttate da utenti malintenzionati per condurre attacchi di SQL injection e compromettere un sistema  per divulgare informazioni riservate.

1) l’input passato al parametro “settingsXML” in wp-content/plugins/flash-album-gallery/admin/skin_options.php (quando “properties_skin” è impostato e “mainXML” è impostato) non è adeguatamente verificata in admin / skin_options.php prima di essere utilizzato per scrivere in un file. Questo può essere sfruttato per salvare ed eseguire codice PHP arbitrario utilizzando sequenze di directory traversal.

2) l’input passato tramite il parametro “album_id” POST a wp-admin/admin-ajax.php  non è validato correttamente prima di essere utilizzato in una query SQL . Questo può essere sfruttato per manipolare le query SQL iniettando codice SQL arbitrario.

3) l’input passato al parametro “orderby” del shortcode flagallery (quando “gid” è impostato su “all”) durante la creazione di un nuovo post non viene validato correttamente prima di essere utilizzato in una query SQL. Questo può essere sfruttato per manipolare le query SQL iniettando codice SQL arbitrario.

Lo sfruttamento di questa vulnerabilità richiede l’autorizzazione per creare un post.

4) Lo script wp-content/plugins/flash-album-gallery/facebook.php restituisce risposte diverse a seconda che ci sia o meno una directory. Questo può essere sfruttato per controllare l’esistenza di directory.

Le vulnerabilità sono state confermate nella versione 2.00. Altre versioni possono anche essere colpite.

Soluzione:

Nessuna soluzione al momento

The following two tabs change content below.

redazione

Redazione a Alground.com
La Redazione di Alground è costituita da esperti in tutti i rami della tecnologia che garantiscono una copertura completa dei principali How To relativi al mondo digitale.

Articoli correlati

WhatsApp e antivirus attaccati da hacker palestinesi

I siti internet della popolare applicazione di messaggi istantanei WhatsApp e delle aziende di sicurezza AVG e Avira sono stati

Report: a sorpresa Google Chrome tra i software più vulnerabili

I tre programmi maggiormente vulnerabili agli attacchi informatici sono il browser Internet Explorer, il software Java e a sorpresa il

GoDaddy attaccato da Hacker Anonymous: fermi milioni di siti

GoDaddy, il più grande provider del mondo, è stato vittima di un attacco hacker per tutta la giornata di ieri: