Proteggere Gmail da un hacker: i 10 comandamenti

Proteggere Gmail da un hacker: i 10 comandamenti

Proteggere Gmail da un hacker: questa sì che è una vera sfida! Il provider di posta elettronica più popolare al mondo, nonché una delle creature più “riuscite” di Google, è in effetti da sempre sinonimo non solo di funzionalità, ma anche di sicurezza.

Ciononostante, anche Gmail ha i suoi talloni d’Achille ed è vulnerabile agli attacchi degli hackers. Ecco allora che proteggere Gmail da un hacker diventa una necessità impellente per qualunque utente che abbia a cuore la sicurezza del proprio account di posta elettronica. Ma come fare per proteggere Gmail da un hacker? In questa guida vedremo insieme i “10 comandamenti” da seguire per garantirci un account inespugnabile.

Proteggere Gmail da un hacker: i 10 comandamenti

Per proteggere Gmail da un hacker e, in generale, tentativi di sabotaggio dei propri dati personali esistono diversi trucchi. Scopriamo quali sono i più comuni messi in pratica dagli utenti di tutto il mondo e quali invece quelli meno conosciuti ma che possono fare davvero la differenza in termini di sicurezza.

Proteggere Gmail da un hacker: la doppia autenticazione

Uno dei modi più semplici per proteggere Gmail da un hacker ve lo fornisce direttamente Google: si tratta della doppia autenticazione, una funzionalità che permette di migliorare la sicurezza del proprio account Gmail richiedendo un codice che viene spedito direttamente sullo smartphone via SMS.

Uno dei primi accorgimenti da adottare per proteggere Gmail da un hacker consiste nella doppia autenticazione

Uno dei primi accorgimenti da adottare per proteggere Gmail da un hacker consiste nella doppia autenticazione

Questo sistema è molto utile per proteggere Gmail da un hacker perché, ogni volta che si accede al proprio account, il sistema chiede l’inserimento del codice di sicurezza. Di conseguenza, nessuno – a meno che non si impossessi del vostro telefono o gli forniate voi stessi il codice d’accesso – può entrare nel vostro profilo. Per abilitare questa funzionalità è sufficiente entrare nel menu delle impostazioni del proprio account Gmail e seguire le istruzioni, del resto molto semplici e intuitive.

E se proprio incontrate difficoltà non resta che contattare il servizio di supporto. Con la doppia autenticazione, inoltre, proteggere Gmail da un hacker è ancora più facile, perché si può creare un backup del codice d’accesso nel caso, ad esempio, perdiate il telefono.

Proteggere Gmail da un hacker: abilitare la sicurezza HTTPS

Proteggere Gmail da un hacker significa anche avvalersi di tutti gli strumenti a disposizione per farlo nel migliore dei modi. Uno di questi consiste nell’abilitare la sicurezza HTTPS, molto utile in quelle situazioni in cui l’accesso al proprio account Gmail avviene tramite un Wi-Fi pubblico o comunque non protetto.

Per proteggere Gmail da un hacker si può abilitare la sicurezza HTTPS

Per proteggere Gmail da un hacker si può abilitare la sicurezza HTTPS

Generalmente la sicurezza HTTPS è abilitata di default, ma, per proteggere Gmail da un hacker, è comunque consigliabile fare un rapido check per verificarlo di persona. Per farlo, occorre semplicemente accedere al proprio account, entrare nel menu delle impostazioni, visitare la sezione “Connessione di rete” e controllare se la voce “Usa sempre HTTPS” è spuntata.

Un accorgimento molto importante per proteggere Gmail da un hacker, inoltre – soprattutto se si accede al proprio account da un luogo pubblico – consiste nel ricordarsi sempre di effettuare il logout.

Proteggere Gmail da un hacker: accessi non concessi

Una possibilità che offre Gmail consiste nel consentire a un utente “guest” di accedere al proprio account. Per proteggere Gmail da un hacker, quindi, uno dei primi campanelli d’allarme per verificare se nel vostro account sta accadendo qualcosa di losco consiste appunto nel verificare se altri utenti possono avere accesso al vostro profilo. Nel caso questa funzionalità non sia abilitata significa che un hacker sta tentando di introdursi nel vostro account.

Per proteggere Gmail da un hacker, inoltre, assicuratevi anche che l’opzione “Segna la conversazione come letta se viene aperta da altri” sia spuntata, così avrete un ulteriore conferma della fondatezza – o meno – dei vostri sospetti.

Proteggere Gmail da un hacker: controllare i filtri e il POP/IMAP

Un altro espediente per proteggere Gmail da un hacker consiste nel prestare attenzione ai filtri, eliminando quelli sospetti semplicemente dalla sezione, inclusa nelle impostazioni dell’account “Filtri e indirizzi bloccati”. Se non ne avete aggiunti, ma ne trovate comunque qualcuno, siate impietosi.

Per proteggere Gmail da un hacker ricordatevi inoltre di dare un’occhiata alla voce “Inoltro e POP/IMAP”, semplicemente per verificare che non ci siano indirizzi “estranei” di inoltro, salvo quelli che avete inserito voi stessi. Piccoli espedienti che però confermano la veridicità del detto “prevenire è meglio che curare”

Proteggere Gmail da un hacker significa anche esaminare con attenzione la sezione "Inoltro e POP/IMAP"

Proteggere Gmail da un hacker significa anche esaminare con attenzione la sezione “Inoltro e POP/IMAP”

Proteggere Gmail da un hacker: revocare gli accessi non autorizzati

Proteggere Gmail da un hacker si può fare in molti modi. Tra questi, revocare gli accessi non autorizzati. Il problema, in questo caso, è a monte: ci sono infatti applicazioni che, nel momento in cui vengono installate, richiedono di accedere al proprio account Google. Uno dei trucchi più abili usati dagli hackers per intrufolarsi in un account Gmail.

Per revocare gli accessi non autorizzati e proteggere Gmail da un hacker nel migliore dei modi, basta effettuare il login al proprio Google Account e visualizzare la lista dei siti web e delle applicazioni a cui avete concesso l’accesso. A questo punto, non resta che cliccare su “Revoca accesso” a tutte le app che vi insospettiscono e…voila! il gioco è fatto.

Proteggere Gmail da un hacker: segui la pista!

Uno dei metodi migliori per proteggere Gmail da un hacker consiste nel dare uno sguardo all’attività del proprio profilo, direttamente dal pannello dedicato a esaminare questo tipo di informazioni.

Per proteggere Gmail da un hacker date uno sguardo anche ai dettagli relativi all'ultima attività dell'account

Per proteggere Gmail da un hacker date uno sguardo anche ai dettagli relativi all’ultima attività dell’account

A questo pannello si accede banalmente dalla schermata principale dell’account: in basso a destra, infatti, si trova una piccola scritta, “Ultima attività dell’account”, accompagnata da un’indicazione oraria. Ad esempio: ultima attività dell’account, 41 minuti fa. Cliccate su “Dettagli” e avrete sotto gli occhi un tracking completo delle vostre attività. Se ci sono stati – o sono ancora in corso – movimenti sospetti, ve ne accorgerete subito.

Proteggere Gmail da un hacker: i plugin più efficaci

Si può proteggere Gmail da un hacker anche attraverso alcuni plugin per browser

Si può proteggere Gmail da un hacker anche attraverso alcuni plugin per browser

Oltre alle funzionalità messe a disposizione da Google, un modo efficace per proteggere Gmail da un hacker consiste nel “rifornirsi” di plugin per il browser in grado di contrastare attività di phishing, spamming o, in generale, tentativi di intrusione nel proprio account Gmail.

Un plugin efficace per proteggere Gmail da un hacker è ad esempio Web of Trust (WOT), compatibile con Firefox, Google Chrome o anche Safari, che vi informa sulla reputazione dei siti web che visitate. BetterPrivacy, invece, è un plugin che permette di proteggere Gmail da un hacker attraverso la rimozione dei cookies che “stazionano” per troppo tempo sul vostro browser e azzerando così le possibilità che gli hackers si servano dei cookies per introdursi nel vostro account Gmail.

Proteggere Gmail da un hacker: potenziare la domanda di sicurezza

Sarete stupiti del fatto che gli hackers amano introdursi nel vostro account Gmail indovinando la risposta alla domanda di sicurezza, piuttosto che cercando di scardinare la password d’accesso.

Ecco allora che per proteggere Gmail da un hacker uno dei primi accorgimenti da prendere consiste nel formulare una domanda di sicurezza particolarmente “forte” e che abbia come risposta un contenuto strettamente personale, che nessuno può indovinare.

Proteggere Gmail da un hacker: una password a prova di bomba

Verificare quanto è forte la password del vostro account è molto utile per proteggere Gmail da un hacker

Verificare quanto è forte la password del vostro account è molto utile per proteggere Gmail da un hacker

Uno degli accorgimenti più banali per proteggere Gmail da un hacker consiste nel creare una password “a prova di bomba”. In generale, le password più “forti” sono quelle che combinano numeri, simboli, lettere maiuscole e minuscole.

E se la fantasia vi manca, potete sempre ricorrere a un generatore di password o verificare la “qualità” di quella che avete scelto su piattaforme come The Password Meter. Ultimo consiglio per proteggere Gmail da un hacker: non fidatevi di nessuno. Soprattutto se ricevete email “hot” o con offerte di denaro da persone sconosciute.

Proteggere Gmail da un hacker: i 10 comandamenti ultima modifica: 2016-03-23T15:27:09+00:00 da Giulia Bianchi

The following two tabs change content below.

Giulia Bianchi

Filosofa di formazione, giornalista e copywriter di professione, cerco di raccontare il mondo dell'IT con occhio critico ma anche con un pizzico di sana ironia.

Articoli correlati

Bloccare un programma con Windows Firewall. Ecco come fare

Come bloccare un programma con Windows Firewall? È ormai innegabile che Internet e la navigazione online rappresentino una nuova dimensione

Privacy dati Whatsapp. Il tuo numero e i contatti da ora sono di Facebook

Il 25 agosto, WhatsApp ha pubblicato un post in cui, tra i nuovi termini di utilizzo relativi alla privacy dati

Usare uno smartphone Android come telecamera di sicurezza

Usare uno smartphone Android come telecamera di sicurezza per osservare il proprio salotto o il portone di ingresso da una

Klout. Sicurezza e privacy dei dati scatenano polemiche

La nuova piattaforma che si propone di misurare l’influenza sui social network degli utenti, il progetto Klout.com, ha aperto delle

Android. Come navigare in sicurezza con il WiFi

Proteggere la navigazione e l’esperienza sul web su terminali Android è fondamentale. In questa rapida guida vedremo alcuni esempi che

Il Cloud Computing in azienda. Gli scenari e le possibilità

Outsourcing, globalizzazione e distretti produttivi alimentano la necessità di accesso alle piattaforme editoriali da luoghi differenti: in viaggio, da casa,